On

ON Cloudsurfer review – la sneaker svizzera che sembra un iPhone

Allora cominciamo…

Provare una scarpa da corsa che è garantita per non passare inosservata agli altri.

Tre amici triatleti dalla Svizzera si sono messi in testa di creare delle scarpe da corsa comode. E’ emersa una storia poetica sulle scarpe che nascono in alta montagna, dove si voleva atterrare morbidamente a terra e poi rimbalzare in cielo più vicino alle nuvole.

Queste “nuvole” sulla suola della sneaker sono diventate il marchio distintivo del marchio ON Running.

La seconda bella storia del marchio riguarda gli ingegneri svizzeri. È molto più facile sfoggiare una coppia che è stata assemblata in laboratori super segreti ed esclusivi in montagna. Ma l’effetto è davvero percepibile (ma di questo parleremo più avanti).

Abbiamo testato il Cloudsurfer, la sneaker che ha dato inizio alla storia dell’ON. Questo modello di punta è sopravvissuto a quattro riedizioni e rimane rilevante per un’ampia varietà di corridori e atleti.

Come è stato testato?

Abbiamo testato il Cloudsurfer e abbiamo corso circa 300 km con diversi gradi di corsa estrema. Insomma, abbiamo gestito tutto e ovunque:

  • sull’anello della pista ciclabile con un cerchio non standard e curve ripide.
  • Sull’asfalto della capitale con tutte le sue irregolarità
  • …su un campo da basket, perdendo di 10 punti mentre la partita andava avanti…
  • attraverso strade bagnate, fangose e scivolose
  • su colline sporche, asciutte e bagnate.

I tipi di allenamento sono stati i seguenti:

  • recupero in tutto il paese
  • lunghe salite
  • fartlek e intervalli
  • croce lunga
  • fare sport

Queste scarpe da ginnastica sono perfette per il 90% di tutto ciò che è elencato sopra. La scarpa era incontrollabile solo su metallo bagnato, pietre di pavimentazione grossolane e su “ciarlatani” su e giù per terra.

La suola

ON La corsa è riconoscibile da lontano – dalla suola. Il Cloudsurfer ha cinque file di “elementi nuvola” (vedi foto). Negli altri modelli il loro numero può variare.

Le suole Cloudsurfer offrono una trazione unica: ci sono elementi di trazione di diversa scala: dalle scanalature delle nubi al battistrada.

Poiché le “nuvole” sono vuote all’interno, la scarpa pesa meno (285 g – modello maschile, 275 g – modello femminile), e le dentellature interne impediscono alle pietre di penetrarvi.

L’intersuola è di medio spessore. Serve come base che assorbe parte del carico d’urto, protegge il piede e a cui sono attaccate le “nuvole”.

La parte superiore della scarpa da ginnastica

Si compone di due parti: la “calza”, che tiene bene e saldamente il piede, e la maglia esterna di densità e perforazione variabile (quindi si estende in modo diverso in punti diversi). Questo ha portato a fissare il piede medio e l’arco, con più libertà e aria per le dita dei piedi.

ON ha prestato particolare attenzione alle giunture, alle cuciture e ai bordi. Queste scarpe non sfregano, non stringono e non si muovono da nessuna parte. Gli ingegneri in questo caso non hanno risolto i problemi di marketing, ma le domande e i problemi dei corridori.

L’aspetto e il design è sempre un’area di soggettività. Personalmente, mi sono piaciute le combinazioni di colori, i loghi e gli accessori di marca che riflettono la luce. Questo design, il minimalismo e la qualità delle finiture, rende queste sneakers qualcosa di simile a un iPhone.

I progettisti non hanno dimenticato di mettere la bandiera svizzera sulle scarpe da ginnastica e naturalmente hanno etichettato gli ingegneri svizzeri.

Breve lista di controllo

  • i lacci sono piatti, non si slegano
  • La lingua è in posizione e non scivola via
  • il tacco è fisso
  • Il sottopiede non esce dalla scarpa

Totale

  • L’ON Cloudsurfer sembra la pecora nera del mondo delle scarpe da corsa. Finché non li metti a correre.
  • La qualità e le proprietà dei materiali sono mantenute al 95% dopo 300 km di utilizzo attivo.
  • Con le soluzioni di design, non solo le proprietà della schiuma, la suola garantisce una buona reattività della sneaker, anche quando ha già un chilometraggio solido.
  • In termini di utilizzo, questo modello è adatto a molte condizioni meteorologiche e stradali.
  • Il prezzo della coppia sul sito ufficiale: 150 euro.

Lorenzo Begun

-300 giorni di funzionamento ogni anno -1500 km ogni anno -2 maratone ogni anno -4 mezze maratone ogni anno Salute Italia per tutti! Mail:robertlamp10[.@.]gmail.com

View all posts by Lorenzo Begun →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *