Scott Kinabalu RC 2.0

Recensione dello SCOTT Kinabalu RC 2.0

Allora, cominciamo…

Abbiamo una scarpa unica della Scott da testare. Sei sorpreso? Sì, siamo più abituati a sentir parlare di Scott come di un marchio ciclistico di qualità e di prestigio. Ma non è sempre così. Per questo motivo vogliamo parlare del successo degli sviluppi innovativi nel campo delle scarpe da corsa.

E’ importante notare che Scott ha davvero fatto grandi passi in avanti con il trail running ed è la scarpa da corsa per la montagna dal 2012. In particolare, la più grande trasformazione è avvenuta negli ultimi 4 anni con il continuo sviluppo della serie Kinabalu. Questo sviluppo è anche in linea con il look dell’abbigliamento “Black and Yellow” e con lo slogan “Traction Matters”.

Devo dire che lo style nero e giallo di Scott è una delle decisioni migliori secondo me. E’ di classe e totalmente riconoscibile – vedo il nero e il giallo e so che è Scott.

L’ultima aggiunta alla nuova collezione è un paio di sneakers Scott Kinabalu RC 2.0, che è stata il fiore all’occhiello della stagione 2020.

È facile vedere l’evoluzione di questo modello se si guarda agli ultimi 2 anni di sviluppo delle calzature Scott nel suo complesso. Il concetto di scarpa “RC” è diventato molto popolare, e voglio dire che quest’ultima incarnazione è davvero un punto culminante.

L’aspetto audace, sfacciato e vibrante di queste scarpe da ginnastica non lascerà indifferente nessuno. Se avete intenzione di distinguervi, lo Scott Kinabalu RC 2.0 non vi deluderà di certo. Naturalmente, ci sarà chi condividerà la mia opinione che questo è un colore fantastico e intrigante e le amerà per il look e alcuni le odieranno.

In ogni corsa che si rispetti è inevitabile avere a che fare con il fango e nel giro di un paio di corse le vostre scarpe nuove assumeranno un nuovo carattere e il loro colore brillante e vivace diventerà più vissuto.

Scott non ha sempre realizzato le scarpe da ginnastica più leggere. Ma questo modello dovrebbe essere altamente auspicabile per i corridori veloci. Il peso di 260 g per una taglia 10,5 US è perfetto. A proposito, le dimensioni sono fedeli alle misure – per chiarire, io uso sempre la  10,5 US.

Suola

La suola ha un classico look RC che è stato appositamente progettato dagli ingegneri di Scott e dai suoi atleti. Ha sporgenze progettate per il trail running, sia che si tratti di una strada sterrata, ghiaia, erba o rocce in condizioni di asciutto e bagnato. Tuttavia, la suola non è abbastanza adatta per condizioni completamente fangose. Ha un basso livello di slittamento.

Superiore.

La tomaia è senza cuciture e si differenzia notevolmente dalle altre versioni RC rilasciate da Scott. Ha anche una grande traspirabilità. C’è una sezione rinforzata per dare struttura alla scarpa e tenere il piede saldamente in posizione. La parte anteriore ha un buon paraurti per fondi rocciosi e difficili e vi darà una protezione adeguata nella maggior parte degli scenari delle vostre corse.

Tallone

Il tallone è morbido ma tiene bene il piede. L’allacciatura è piuttosto standard, niente di nuovo qui e nessuna vera sorpresa. L’imbottitura di questa scarpa è evidente. La goccia è di 3 mm, quindi progettata per un funzionamento efficiente.

Mi sento a mio agio in queste scarpe da ginnastica senza perdere la sensazione della presa. Qual’è la sensazione che provocano? Sono dannatamente leggere!

Questa è stata la mia prima reazione, soprattutto dopo aver provato e usato le precedenti scarpe da corsa Scott. Sono rimasto subito colpito dalla sensazione che mi hanno suscitato le scarpe, anche dopo averle indossate la prima volta.

E come sono aderenti! Mi sentivo come se potessi sentire la terra.

Non ho avuto problemi nelle zone relativamente asciutte, tranne che dopo una forte pioggia non è stato molto confortevole correre su una collina ripida e fangosa perchè sono scivolato spesso. Non c’è da stupirsi, visto che il battistrada non è abbastanza lungo.

Svantaggi

Ci sono alcuni piccoli difetti con la RC 2.0, per esempio, io ne ho avuto uno. Sul piede sinistro, la scarpa mi stringeva un pochino quando mi legavo i lacci. Ho provato a indossarle in molti modi, ma non sono riuscito a risolvere il fastidio. Probabilmente è dovuto alla particolarità del mio piede. Però mi sembrava importante farvelo notare.

Per riassumere.

Non c’è molto che non mi piaccia della RC 2.0, e probabilmente direi che ai possessori delle Scott RC del passato piacerà questa sneaker – è una scarpa più leggera, più veloce, più morbida e più reattiva rispetto ai modelli precedenti.

Se sei un fan di Salomon Sense e sei alla ricerca di un cambiamento, ti consiglio subito di provare il Kinabalu RC 2.0. In particolare, coloro che volevano usare le Sense ma le trovavano troppo strette, si accontenteranno della punta più larga della RC 2.0.

Scott dice questo a proposito delle nuove sneakers: “Le raccomandiamo per tutti i tipi di allenamento in velocità, partenze veloci e corse in montagna  e anche per la maratona”. E posso confermare che questa è davvero una scarpa da trail running versatile per la corsa veloce, e posso dire con sicurezza che non passerete sicuramente inosservati con questo colore.

Lorenzo Begun

-300 giorni di funzionamento ogni anno -1500 km ogni anno -2 maratone ogni anno -4 mezze maratone ogni anno Salute Italia per tutti! Mail:robertlamp10[.@.]gmail.com

View all posts by Lorenzo Begun →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *