Recensione di Zoot Solana 2

Allora Cominciamo…

Circa un anno fa, ricordo di aver corso nella prima Zoot Solana, che è anche la prima scarpa Zoot che abbia mai provato. Mi stavo allenando per un triathlon e stavo sperimentando un sacco di combinazioni di scarpe diverse, ma anche nella recensione originale, vedrete che abbiamo trovato qualcosa di molto convincente da un’azienda non sempre conosciuta per le scarpe da corsa. La nuova versione è uscita ed eravamo curiosi, così l’abbiamo messa di nuovo alla prova.

Costruzione: La tomaia

La Solana 2 è caratterizzata da una tomaia interamente a rete con solo pochi sovrapposizioni termoformate vicino al tallone per il sostegno. Il grande standout è poi la fodera BareFit che permette di indossare facilmente la scarpa senza calze, ma è altrettanto comoda con loro data la mancanza di cuciture interne. La gabbia interna di supporto offre ancora più sostegno nella tomaia e il loro sottopiede di marca Z-Bound fornisce un’ulteriore ammortizzazione e durata.

Costruzione: Intersuola

La parte centrale del Solana 2 è composta da ZVA a compressione, che in realtà è solo la tecnologia di compressione EVA proprietaria di Zoot. È stato progettato per darvi il massimo rimbalzo e comfort, permettendovi di mantenere una falcata naturale anche a distanza, quindi pensate ad una guida morbida e super reattiva.

Costruzione: Suola

Se guardate da vicino la suola, troverete questi pezzi più grandi del battistrada in gomma di carbonio, progettati per fornire la migliore trazione senza aggiungere alcun peso aggiuntivo. La scarpa è anche il contatto completo che permette di mantenere una connessione costante con il terreno e aiuta nella transizione dal tallone alla punta.

Stile ed estetica

Solana 2 è disponibile in due varianti di colore, la combinazione blu/giallo che abbiamo testato e poi anche una versione blu navy/bianco. L’attrezzatura di Zoot sembra estate, la spiaggia e le opzioni di colore riflettono anche questo. Sicuramente non è per tutti, ma trovo davvero avvincente il legame che creano con le loro radici attraverso il design del colore.

Eseguire il test

Prima di saltare direttamente alla parte del test, lasciate che vi offra solo qualche pensiero iniziale. Ho eseguito questi abbastanza regolarmente per un bel po’ di tempo e mentre mi attengo al 13 miglia e meno raggio d’azione, c’è qualcosa di veramente semplice e avvincente in questa scarpa. Non mi sento come se questa scarpa cercasse di rompere un sacco di terreno nuovo, ma rafforza solo quello che mi piace dell’originale. È una scarpa semplice e non è un commento negativo sul suo design, la sua struttura, o l’estetica, invece la trovo positiva. Il suo profilo è molto noto, assomiglia alla maggior parte delle altre scarpe da corsa e, mentre ha un puntale leggermente più grande (solo un po’), le strutture visive e di supporto sono le stesse della maggior parte delle scarpe. La cosa che trovo così avvincente della scarpa è il fatto che può comandare un livello molto alto di prestazioni, pur rimanendo facile da indossare. È un problema semplice, nel senso che si possono semplicemente indossare. Certo, sono state progettate per i triatleti, quindi si può andare senza calzini e non ci si deve preoccupare delle vesciche, ma il fatto che si possano indossare per più di 10 miglia direttamente fuori dalla scatola è la cosa più impressionante. Non predicano ai corridori neutrali o ai corridori di stabilità tutto questo, la scarpa è semplicemente perfetta e si può comporre piuttosto bene senza pensarci troppo, il che è anche un enorme bonus. Quindi, ancora una volta, scarpa super semplice, molto convincente e al punto di prezzo la Solana a due entra in gioco, è davvero solo qualcosa che la gente dovrebbe provare.

Un pensiero veloce nella prova in corsa perché ho appena coperto molto, ma quello su cui mi concentrerò è il fatto che non hanno cambiato la ricetta. La scarpa è talmente simile al suo predecessore che anche le piccole modifiche apportate sono quasi trascurabili in termini di prestazioni. La suola è ancora reattiva in tutta la parte centrale, la tomaia respira ancora molto bene, e il sistema di allacciatura, per qualsiasi motivo, si sente perfettamente. L’altra cosa che mi piace mettere le scarpe è che voglio solo stare in spiaggia. Ogni volta che guardo l’attrezzatura degli Zoot vengo immediatamente trasportato alle Hawaii, nel sud della California, e tu gli dai un nome perché questa estetica gli parla davvero ed è radicata nella loro personalità. Tendo a non guardare le scarpe per lunghi tragitti (oltre 13 miglia) perché penso che là fuori ce ne siano di migliori, ma questo non significa che non si possa. C’è un sacco di cuscino per portarti lì e anche più lontano.

Conclusione generale

Per riassumere, lo Zoot Solana 2 è un grande aggiornamento del Solana. Non reinventa la ruota, le prestazioni sono ancora fantastiche, e fa esattamente quello che ha fatto il Solana che offre prestazioni in un pacchetto economico e ben progettato. Vorrei davvero che più persone vedessero Zoot come un valido concorrente nello spazio di corsa, invece che solo tri, ma fino a quando questo non accadrà non li venderà a breve. Roba molto solida.

Statistiche tecniche, prezzi e disponibilità

Peso: 9,5 oz (taglia 9)
Goccia: 8mm tallone/punta
MSRP: $100.00
Disponibile: Ora

Lorenzo Begun

-300 giorni di funzionamento ogni anno -1500 km ogni anno -2 maratone ogni anno -4 mezze maratone ogni anno Salute Italia per tutti! Mail:robertlamp10[.@.]gmail.com

View all posts by Lorenzo Begun →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *