Recensione di scarpe da corsa Brooks

ImmagineTitoloPrezzoLink
Brooks Glicerina 17103,61 € - 351,27 €Aquista Ora
Brooks Ravenna 1099,00 €Aquista Ora
Brooks Cascadia 1491,00 € - 193,71 €Aquista Ora
Brooks Adrenalina GTS 19181,92 € - 526,38 €Aquista Ora
Brooks Ricochet70,00 € - 288,87 €Aquista Ora
Brooks Bedlam85,00 € - 309,16 €Aquista Ora
Brooks Ghost 11129,00 € - 336,35 €Aquista Ora

Allora cominciamo…

Un corridore su tre negli Stati Uniti indossa scarpe da corsa di questo marchio americano, e si possono acquistare in 50 paesi.

E tutto ebbe inizio più di cento anni fa, nel 1914, e non con le scarpe da ginnastica, ma con la produzione di… ballerine e ciabatte da bagno in una piccola fabbrica di Philadelphia.

Poi l’azienda ha deciso di passare alla produzione di scarpe sportive e per lungo tempo ha “cercato se stessa” – ha prodotto tacchetti da baseball e da calcio, pattini a rotelle e persino scarpe per bambini.

Le prime innovazioni

Brooks ha continuato a sperimentare con diverse scarpe fino al 1972, quando il laureato di Yale Frank Shorter ha vinto la maratona olimpica, e un vero e proprio boom della corsa è iniziato in tutto il paese. L’azienda ha quindi deciso di concentrarsi sulla produzione di scarpe da corsa.

Contemporaneamente, la rivista Runner’s World ha pubblicato il libretto “Tutto sulle scarpe da corsa a lunga distanza”, che ha raccolto i feedback e le richieste di scarpe da corsa di oltre 800 corridori di tutte le età.

La richiesta più popolare era quella di scarpe con ammortizzamento (ammortizzatori) per ridurre le lesioni, e i tecnologi di varie marche si sono messi alla ricerca del materiale giusto.

Jerry Turner, presidente della Brooks, si è infiammato all’idea di trovare una soluzione. Turner non era un corridore, ma conosceva le scarpe e sapeva ascoltare: “Ho ricevuto una telefonata da un tizio di nome Marty Licory, che all’epoca era un corridore di livello mondiale. Marty aveva visto alcune delle nostre scarpe da ginnastica alla mostra e disse: “Queste scarpe sono davvero interessanti, vorrei sedermi con voi e discutere con voi su come possiamo migliorarle”.

I desideri del direttore di Brooks, Marty Licory, sono stati espressi alla Monarch Rubber Company di Baltimora. I requisiti principali per il materiale erano un migliore assorbimento degli urti, un minore rimbalzo superficiale e un peso più leggero.

Il giorno dopo è stato introdotto con l’EVA (etilene vinil acetato di vinile – schiuma d’aria, che è ancora l’ingrediente principale nella maggior parte delle suole delle sneaker), e nel 1975 è arrivato il primo modello di sneaker la cui suola è stata realizzata con schiuma d’aria – Brooks Villanova. Altre aziende hanno subito ripreso la tendenza e hanno iniziato a produrre scarpe con imbottitura.

E un altro modello, il Brooks Vantage, ha vinto il primo posto in Runner’s World nel 1977, e persino il presidente Jimmy Carter ne ha ordinato un paio.

Infatti, sono state le prime scarpe da ginnastica supportate per aiutare i corridori a controllare l’iperpronazione. Su consiglio dell’ortopedico Stephen Subotnick, autore di Treating Common Running Injuries, Brooks ha inserito un cuneo nella suola in modo che il piede si inclini leggermente verso l’esterno.

Alla fine del decennio Brooks era uno dei tre marchi più venduti negli Stati Uniti, e nel 1982 uscì un altro modello di successo, Brooks Chariot. Le vendite di Brooks sono salite alle stelle e hanno superato anche Nike in termini di volume.

Caduta e nuova ascesa

Concorrente di fronte a Nike non si è arreso – il marchio ha promosso i suoi modelli di scarpe e ha firmato contratti con atleti d’elite. Brooks ha deciso di intraprendere la strada della produzione più economica, per catturare il segmento di mercato a basso costo. Ora le scarpe da ginnastica di marca possono essere acquistate a soli 20 dollari in qualsiasi negozio discount.

Di conseguenza, la qualità delle scarpe ha sofferto come previsto – i ritorni sono aumentati, in più la fiducia degli atleti verso il marchio è diminuita rapidamente, perché correre con scarpe da ginnastica a buon mercato non era così comodo, e si consumano rapidamente.

Gli acquirenti sceglievano sempre più spesso le calzature della concorrenza. Brooks ha dovuto dichiarare il fallimento, la società è stata messa all’asta. Nel giro di 10 anni è passata di mano un paio di volte, ma non è riuscita a tornare tra le fila dei migliori produttori: nel 1993 la quota di mercato delle scarpe da corsa della Brooks era solo dello 0,4%.

Nel 1994 Brooks rilascia Adrenaline GTS, che diventa un vero e proprio successo. Le vendite sono in crescita e nel 1999 sono aumentate dell’84%. I tempi difficili sono finalmente finiti.

Dal 2001 la Brooks ha eliminato tutte le altre aree di produzione e si è concentrata esclusivamente sullo sviluppo di scarpe da corsa e attrezzature di alta qualità per riconquistare la fiducia sia degli atleti professionisti che dei corridori amatoriali, e liberarsi completamente dell’immagine di un produttore di scarpe da ginnastica a buon mercato.

Da allora l’azienda è stata un successo: nel 2002 ha aperto uffici di rappresentanza in altri paesi e nel 2010 Brooks ha superato il titano giapponese Asics in termini di vendite sul mercato americano.

Nel 2010 Brooks ha brevettato la sua tecnologia DNA che è una “suola intelligente” – un sistema di ammortizzazione che si adatta al passo del corridore e alla forza dell’impatto durante la corsa.

Negli ultimi anni, vari modelli Brooks hanno ripetutamente superato la classifica mondiale di Runner’s World nelle categorie best buy, best upgrade e editor’s choice.

Tra i membri del team dell’Ambasciatore Brooks Ambassador si annoverano il maratoneta Ryan Vail, ultramaratoneta e autore di Eat Right, Run Fast Scott Jurek e la vincitrice della maratona di Boston del 2018 Desiree Linden.

Collezione Brooks 2019

Per determinare quale modello è adatto a voi, utilizzate il servizio di selezione sul sito web del produttore e l’aiuto di consulenti in-store.

Glicerina 17

Questa è una sneaker da allenamento per l’asfalto. Ottime per i corridori di tutti i giorni che cercano un paio di scarpe da corsa con la massima ammortizzazione per un ritmo rilassato. Ideale per allenamenti a lunga distanza e di recupero.

Aquista Ora
  • Peso: 300 g (uomo), 260 g (donna)
  • Caduta dal tallone alla punta: 10mm (22/33mm)
  • Pronazione: neutra

Ravenna 10

Aquista Ora

Un altro modello da viaggio, ma con piedi di appoggio. Adatto agli amanti delle scarpe “neutre”, così come ai corridori con una leggera iperpronazione. Più leggere rispetto ai modelli precedenti, queste scarpe da ginnastica sono perfette per le lunghe distanze e per la corsa in interni.

  • Peso: 267g (uomo), 235g (donna)
  • Caduta dal tallone alla punta: 10mm (16/26mm)
  • pronazione: neutro / iperpronazione

Cascadia 14

Aquista Ora

Modello da trekking con imbottitura, adatto a quasi tutte le superfici: le scarpe da ginnastica sono ottime su erba, ghiaia, sentieri sassosi e pavimenti bagnati. Consigliato per i sentieri asciutti. Per le piste bagnate, ecco una versione impermeabile con tomaia Geotech.

  • Peso: 337 g (versione maschile), 300 g (versione femminile)
  • Caduta dal tallone alla punta: 10mm (17/27mm)
  • Pronazione: neutra

Adrenalina GTS 19

Il modello di punta della collezione Runners World, giunto alla sua 19° riedizione, e ancora oggi uno dei preferiti dai consumatori.

Questa sneaker è per i corridori che hanno bisogno di un supporto per i piedi per correggere l’iperpronazione da moderata a pronunciata. Nella nuova versione, i designer di Brooks hanno completamente rinnovato la struttura unica. Il modello è adatto per allenamenti lunghi e di recupero.

Aquista Ora
  • peso: 312g (uomo), 272g (donna)
  • Caduta dal tallone al piede: 12mm
  • Pronazione: iperpronazione moderata/estrema

Ricochet

Novità del marchio. Lo scopo principale degli ingegneri di Brooks era quello di creare una sneaker veloce e confortevole con un’ampia imbottitura, adatta per l’esercizio fisico veloce e allo stesso tempo per il jogging quotidiano. I progettisti hanno utilizzato il materiale dell’intersuola del DNA per garantire il massimo ritorno energetico possibile e lo strato di schiuma BioMoGo per ridurre il peso.

Aquista Ora
  • PESO: 292g (uomini) , 262g (donne)
  • Caduta dal tallone alla punta: 8mm (15/23mm)
  • Pronazione: neutra

Le nostre prime impressioni: come per tutti i modelli Brooks che abbiamo avuto tra le mani, “Ricochet” affascina per la qualità delle finiture e – non è insito in tutti i modelli – per il design moderno e luminoso.

È una buona scarpa da ginnastica a tutto tondo: si può arrotolare in lunghe corse, accelerare e persino calpestare su sentieri di foresta asciutti. È piaciuto anche l’equilibrio condizionalmente corretto della stabilità e dell’ammortizzazione della suola, che è stata progettata per la corsa dall’avampiede.

Tuttavia, il peso della sneaker è ancora un po’ troppo come una coppia “da corsa” – almeno per i corridori leggeri e veloci.

Bedlam

Un’altra innovazione per i corridori alla ricerca di una sneaker ammortizzata per l’allenamento quotidiano che necessita di un supporto per i piedi. Il DNA è utilizzato anche nel materiale della suola.

Aquista Ora
  • Peso: 318 g (uomini), 281 g (donne)
  • Caduta dal tallone alla punta: 8mm (18/26mm)
  • Pronazione: neutra / iperpronazione

Ghost 11

Un vero e proprio marchio di longevità. La nuova 11 punta ad una sneaker a lunga distanza più morbida e reattiva, con una costruzione della suola rivisitata per una migliore trazione. Una sneaker di punta per i corridori con una pronazione neutra.

Aquista Ora
  • Peso: 309g (uomo), 292g (donna)
  • Caduta dal tallone alla punta: 12mm (117/29mm)
  • Pronazione: neutra

Le mie prime impressioni dai test: scarpe da ginnastica ben fatte – dettagli ben studiati, cuciture pulite, buoni materiali al tatto. Sono affidabili e durevoli. Questo modello è seriamente ammortizzante, morbido e rimbalzante.

Si può tranquillamente indossare per un lungo allenamento, così come per i corridori con un peso elevato. Queste scarpe da ginnastica non sono scivolose sull’asfalto bagnato, ma sono troppo calde per il caldo. Saranno perfetti per l’autunno.

READ  Recensione delle scarpe da corsa Brooks Launch 4

Lorenzo Begun

-300 giorni di funzionamento ogni anno -1500 km ogni anno -2 maratone ogni anno -4 mezze maratone ogni anno Salute Italia per tutti! Mail:robertlamp10[.@.]gmail.com

View all posts by Lorenzo Begun →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *