Mizuno Wave Inspire 13 Recensione

Recensione delle scarpe da corsa Mizuno Wave Inspire 13

Questa versione ha una serie di innovazioni, ma le basi non sono cambiate. Non sono ideali per la corsa veloce, ma le corse lunghe e il riscaldamento sono così comode che ci si può rilassare e pensare alle distrazioni mentre si corre.

Pro:

  • Eccellente ammortizzazione e leggerezza, anche se questa versione è leggermente più pesante della precedente;
  • Il sistema di ammortizzazione Wave nella suola fornisce una corsa sana e regolare.

Contro:

  • Ci vuole molto tempo per consumarsi;
  • La soletta si adatta perfettamente;
  • Il nuovo design della tomaia sembra piuttosto sgradevole.

Il nostro verdetto

La Mizuno Wave Inspire 13 è un trainer altamente stabile, ma leggero. Ci vuole tempo per farli rodare, ma dureranno più a lungo dei loro predecessori.

Mizuno continua la sua tradizione di comfort con la Wave Inspire 13. Come il resto della gamma di scarpe da corsa Mizuno, utilizza il sistema Wave, che fornisce sia la durata che un’eccellente ammortizzazione.

Mizuno Wave Inspire 13 Recensione

L’idea del “sistema a onde” è venuta ai designer di Mizuno nel processo di dare al trainer una proprietà simile alle onde durante la corsa. L’energia è concentrata nella spinta e distribuita uniformemente quando viene rilasciata.

Mizuno Wave Inspire 13 – Panoramica

Questa è la prossima edizione della linea di scarpe da ginnastica stabilizzanti di Mizuno. I loro concorrenti diretti sono modelli moderatamente solidali come la Brooks Ravenna, la Asics GT-2000 (recensione) e la Saucony Guide.

Grazie alla loro costruzione più pesante e alla maggiore altezza del tallone (12 mm), possono competere con le scarpe da ginnastica stabilizzanti più pesanti come le Brooks Adrenaline GTS o le Asics Gel-Kayano (recensione).

READ  Recensione della Mizuno Rider 20 GT-X

In termini di peso, pesano circa 312g, circa 14g più pesanti della versione precedente. La differenza è quasi impercettibile.

Quando abbiamo aperto la confezione, la prima cosa che ha attirato la nostra attenzione è stato lo stile del trainer. La combinazione di colori era abbastanza tradizionale, ma la rete nella parte anteriore del trainer strideva distintamente sotto la mano. Ci ha ricordato le scarpe del passato.

Non abbiamo mai visto una rete così squillante. All’inizio, potrebbe anche scoraggiarti. Ma più tardi abbiamo scoperto che le scarpe da ginnastica forniscono un’eccellente ventilazione e un’ottima protezione dall’ambiente esterno.

Suola Mizuno Wave Inspire 13

La suola è essenzialmente la stessa della versione Inspire 12. La suola è realizzata in gomma soffiata per una sensazione di leggerezza e un’ammortizzazione morbida e “vellutata”.

L’intersuola presenta la tecnologia u4icx, che replica anche la versione precedente. È incredibilmente leggero e contribuisce alla partenza efficiente e veloce dell’atleta. Questo è notevole, specialmente considerando la costruzione relativamente pesante della parte posteriore.

Mizuno Wave Inspire 13 Suola

L’inserto di ammortizzazione Wave – il “biglietto da visita” di Mizuno – è presente su entrambi i lati della scarpa. L’idea dell'”onda” deriva dal principio ondulatorio di ridistribuzione dell’energia: prima l’energia è concentrata, poi distribuita in uno spazio più ampio.

Questo fa sembrare il sedere molto grande, qualcosa che non abbiamo mai visto prima. In molte scarpe da ginnastica la suola è costituita da componenti individuali, ma qui il culo a forma di U sembra indipendente dal resto della suola.

Il movimento in essi è molto confortevole. La gomma soffiata aiuta l’avampiede ad atterrare dolcemente, e il sistema ‘wave’ dissipa l’energia quando il piede viene sollevato da terra.

A causa di una certa pesantezza della suola, ci sono state difficoltà nell’indossare il trainer e nell’adattarsi ad esso. Ci è voluto più tempo per raggiungere la sensazione di corsa senza sforzo che la Mizuno dà di solito.

READ  Recensione della scarpa da corsa Mizuno Wave Sky 4

Quando le nostre corse di prova hanno totalizzato circa 80 km, abbiamo sentito che l’adattamento alla scarpa da corsa era finito. Il più delle volte, l’effetto “variabilità” arrivava dopo circa la metà di quella distanza. Questo può scoraggiare gli atleti, ma consigliamo di avere pazienza – le scarpe da ginnastica sono fatte con cura e dureranno a lungo.

Tomaia Mizuno Wave Inspire 13

La tomaia è realizzata con una rete AIRmesh aggiornata – un altro marchio di fabbrica Mizuno. Invece di una soletta che passa senza soluzione di continuità alla punta esterna, qui è stato aggiunto un elemento separato. Il suo scopo è quello di migliorare la flessibilità e la ventilazione. In termini di vestibilità e comfort, questo è davvero molto meglio. Ma sembra un po’ antiquato all’esterno.

Mizuno Wave Inspire 13 Tomaia

La tomaia è più spaziosa rispetto alle versioni precedenti, ma ancora angusta, soprattutto sulla punta esterna.

Ciò che è frustrante della gamma Inspire è la ristrettezza del tallone. Comprate un paio di mezza taglia in più è il nostro consiglio, non c’è altra scelta.

L’ammortizzazione del tallone è molto solida e afferra il tallone in modo sicuro. Il cuscinetto del tallone è grande, uno dei più grandi che abbiamo mai sperimentato. E questo è abbastanza buono! Grazie a questo, ti senti in pieno controllo del tuo movimento, anche quando corri su un terreno accidentato precedentemente sconosciuto.

Mizuno Wave Inspire 13 Tomaia

A tutte le caratteristiche descritte, dobbiamo aggiungere il sistema di adattamento anatomico DynamotionFit che lavora in tandem con esse. L’allacciatura è stretta e confortevole.

Mizuno Wave Inspire 13 – conclusione

Durante le corse di allenamento, si è notato che il trainer è stretto, ma nessun problema per il nostro tester – si sentiva stretto ma non troppo stretto. Questa vestibilità è amatoriale, ma è una sorta di supporto extra e può essere utile per i corridori pesanti, per esempio.

READ  Recensione delle scarpe da corsa Mizuno Wave Prodigy 2

Ma nelle corse di velocità, soprattutto nel tratto finale, la cima angusta stava cominciando a mettere pressione. Il dolore ha reso impossibile al nostro tester continuare a correre.

Mizuno Wave Inspire 13 Recensione

Mettendo da parte il problema della calza stretta, che non è un problema per tutti e a volte si trasforma addirittura in un vantaggio per i corridori con i piedi stretti, otteniamo un trainer da allenamento con una stabilizzazione affidabile e, inoltre, durevole.

La Mizuno Wave Inspire 13 è come un camion da carico. Grande e pesante, ma una volta che è a regime, è una forza con cui fare i conti.

Lorenzo Begun

-300 giorni di funzionamento ogni anno -1500 km ogni anno -2 maratone ogni anno -4 mezze maratone ogni anno Salute Italia per tutti! Mail:robertlamp10[.@.]gmail.com

View all posts by Lorenzo Begun →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *